FRANKENSTEIN JUNIOR
giugno 13, 2017
LA BANCAROTTA o sia IL MERCANTE FALLITO
giugno 13, 2017

IL POVERO PIERO

Prima messa in scena:

Prima messa in scena: Chiostro di S. Eufemia dal 21.7.2014 al 29.7.2014 Estate Teatrale Veronese 2014 - Teatro nei cortili

TRAMA:

La storia si svolge nel trafficato salotto di casa Davenza dove parenti ed amici arrivano per unirsi al dolore della signora Teresa, da poche ore vedova dell'amato marito Piero. Nonostante la volontà testamentaria del defunto di dare notizia della sua morte solo ad esequie avvenute, la casa si fa sempre più affollata da un carosello di personaggi, ridicoli e spassosi, patetici e nevrotici, colti in un momento di alta e seria cerimonialità: le esequie per la perdita di un loro caro amico, il povero Piero, appunto. Ma la serietà del rito funebre non è che una debole apparenza perché, partendo dalle svariate frasi di circostanza, ben presto si scatenano equivoci, gag, situazioni paradossali e, naturalmente, sorprese e imprevisti, pronti a smontare pezzo per pezzo quella maschera di perbenismo che la vita sociale ci spinge a creare fino a culminare in un inaspettato colpo di scena.

NOTE DI REGIA:

"Il povero Piero" è un romanzo scritto da Achille Campanile nel 1959, adattato successivamente dallo stesso autore in commedia teatrale. E' uno dei capolavori del '900 teatrale in Europa, espressione a tutto tondo delle scene dell'assurdo, che fa di Campanile, con Ionesco, il caposcuola del genere. Questa messa in scena è soprattutto il mezzo per "giocare" con queste situazioni e con queste maschere tanto grottesche da sembrare reali, così come le riflessioni, a volte banali a volte taglienti, sul senso della morte e della vita. I nostri attori hanno dato volto, corpo e respiro a personaggi solo in apparenza semplici, scoprendo, nel corso delle prove, ostacoli non previsti, ma divenuti presto sfide interessanti da superare.
  • Regia: Ermanno Regattieri 
  • Scenografie: Roberto Zamboni, Matteo Bianconi
  • Audio e luci: Giuliana Gasparon, Federico Gasparon
  • Costumi: Anna Gasparon
  • Audio: Giuliana Gasparon
  • Luci: Federico Gasparon, Alessio Zambonin
 

PERSONAGGI ED INTERPRETI

  • PIERO DAVENZA, il defunto - Christian Stanzial  
  • TERESA, la vedova - Martina Romeo
  • JONE, la madre - Mara Seghetti
  • LUIGI, il fratello - Claudio Gallio
  • MARCANTONIO, lo zio - Roberto Zamboni
  • CLELIA RIDABELLA - Mariacristina Filippin
  • ANGELICA, la cameriera - Matilde Dalla Pasqua
  • CONCETTA, la portinaia - Nicole Romeo
  • AG. POMPE FUNEBRI - Diego Tezza
  • PAOLO DEMAGISTI - Federico Tiberti
  • LOLA - Valentina Spaletta Tavella
  • ELISABETTA - Giada Fasoli
  • ELEONORA - Francesca Rossato