NELLE MIGLIORI FAMIGLIE

LE FURBARÌE DE SCAPIN
giugno 13, 2017
QUANDO AMOR COMANDA ovvero L’AMANTE INTRAPRENDENTE
giugno 13, 2017

NELLE MIGLIORI FAMIGLIE

di Anita Hart e Maurice Braddel Regia di Ermanno Regattieri

Prima messa in scena:

Chiostro di S. Eufemia dal 21.7.2013 al 27.7.2013 Estate Teatrale Veronese 2013 - Teatro nei cortili

LA TRAMA:

La scena è buia, ma attraverso la finestra filtra il chiaro di luna di una bella notte d’estate. Un orologio batte le due. Subito dopo, inaspettatamente, si sente un campanello suonare con violenza. Il suo suono sveglia tutti gli abitanti della casa. Cosa mai potrà succedere di tanto sconvolgente in una delle famiglie più in vista di Londra? Chi e cosa potrà mai trascinare gli Hamilton nello scandalo? Un compassato gentiluomo o una moglie tutta villa e chiesa? Un'acida zitella con rigurgiti di passione o il classico maggiordomo? Uno dei tre fortunati ed egoisti figli o le loro rispettive "dolci" metà? La tranquillità di una illustre famiglia londinese, nota per il suo decoro, è quindi stravolta dalla comparsa di ... un bimbo! Il problema è trovare il padre al neonato lasciato sulla porta di casa Hamilton con tanto di biglietto. Ciò basta ad innescare un meccanismo a catena di rivelazioni, confessioni, intrighi, all'insegna di un perbenismo di facciata che cela ben altro, come Nelle Migliori Famiglie.

NOTE DI REGIA:

Il lavoro teatrale "Nelle migliori famiglie" è stato scritto dalla coppia di commediografi americani Anita Hart e Maurice Braddel nel 1931 e pubblicato in Italia il 1 luglio 1932 su "Il Dramma: rivista mensile di commedie di grande successo". Il testo è particolare e rappresenta una brillante mediazione tra una commedia degli equivoci e la farsa, ma con la struttura tipica del giallo. Questo medley di situazioni detterà un'interessante alternanza di ritmi delle scene. E infatti sarà il susseguirsi di scoperte, chiarimenti, contraddizioni, a volte drammatiche, a volte buffe, a volte dolci, a volte false, che ci porterà ad un sorprendente ed inaspettato finale. Il lavoro registico mira da un lato a rispettare la ricercatezza della sceneggiatura ben scritta dagli autori, propria di un purismo lessicale che è caratteristico del genere, e dall'altro ad associarvi un lavoro teatrale di ricerca sui personaggi che dia “corpo” alla vera natura di ciascuno.
  • Regia: Ermanno Regattieri
  • Scenografie: Alessandro Boer, Roberto Zamboni
  • Costumi: Anna Gasparon
 

PERSONAGGI ED INTERPRETI

  • MELISENDA HAMILTON, la madre - Mara Seghetti
  • BERNARDO HAMILTON, il padre - Claudio Gallio
  • SARA MOORESIDE, la cognata - Mariacristina Filippin
  • EDOARDO, il maggiordomo - Roberto Zamboni
  • GIACOMO HAMILTON, il figlio maggiore - Christian Stanzial
  • ELENA HAMILTON, moglie di Giacomo - Valentina Spaletta Tavella
  • CARLO HAMILTON, il secondogenito - Alessandro Boer
  • PRISCILLA FONDICK, fidanzata di Carlo - Francesca Rossato
  • TEODORICO HAMILTON JR., il terzogenito - Francesco Bertolini
  • VGIULIA KINGSLEY, infermiera di casa - Nicole Romeo
  • POPPY DAVIS - Martina Romeo
  • REVERENDO FAIRFIELD - Claudio Andreani
  • JEANNETTE LARUE - Giada Fasoli
  • ILDA SWANSON - Matilde Dalla Pasqua
  • COL. TEODORICO HAMILTON SR., il nonno - Eddy Rizzati